SicuraMente è un progetto sperimentale di educazione e orientamento alla cultura della protezione civile, della sicurezza e dell’autoprotezione dai rischi

Il Progetto è finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Protezione Civile e si inserisce tra le attività di interesse per la formazione dei cittadini.

I destinatari del progetto SicuraMente sono proprio gli studenti delle Scuole secondarie di secondo grado e dell’Università ai quali si intende proporre un percorso formativo che gli consenta, oltre che migliorare la propria conoscenza del territorio e dei suoi rischi, di accrescere in loro percezioni, motivazioni, conoscenze e competenze.

Per perseguire in maniera efficace tale processo, il progetto SicuraMente prevede di inserirsi operativamente all'interno degli stessi ambiti nei quali si svolge quotidianamente la vita educativa dei giovani, quindi Scuole e Università e tutto ciò che ad essi è riferibile.

 

NELLE UNIVERSITÀ

 

La formazione verterà su argomenti specifici e direttamente riconducibili agli studi del Corso di Laurea/Dipartimento coinvolto, attraverso un ciclo di seminari e percorsi di approfondimenti effettuati da esperti del mondo scientifico/accademico e della protezione civile.

Tutto il processo formativo si concretizzerà nell'organizzazione di una "settimana" di attività ed eventi dal titolo "UNIVERSITIES WEEK – CULTURA E SCIENZA DI PROTEZIONE CIVILE" in cui le tematiche verranno analizzate in chiave seminariale, con la possibilità che diventino, in accordo con l'Università, temi di approfondimento riconosciuti in ambito accademico.

L'obiettivo è quello di "catturare" l'attenzione e "innescare", nello studente universitario, quella sensibilità e interesse tale da renderlo parte attiva, nel tempo, all'interno di un sistema universitario della protezione civile, altro elemento cardine sperimentale di interesse nazionale.

  

EXHIBIT

 

In contemporanea alle attività seminariali in programma, verrà allestito un corner espositivo modulare itinerante che si pone come elemento di attrazione, con il fine di esaltare, approfondire e catturare l'attenzione dei partecipanti all'evento e agli appuntamenti scientifici di interesse.

L'obiettivo dell'exhibit è quello di dare vita ad un breve percorso scientifico e artistico che fa della scienza applicata alla protezione civile il punto di partenza utile ad innescare il ragionamento e la sensibilità che servono allo studente universitario, e non solo, per meglio comprendere le tematiche degli studi universitari connessi al rischio

  

NELLE SCUOLE SECONDARIE DI SECONDO GRADO

 

Anche in questa fase, gli studenti universitari avranno un coinvolgimento attivo all'interno degli Istituti Superiori poiché saranno "attivatori" del processo di formazione dei formatori attraverso un'articolazione a cascata in grado di coinvolgere gli allievi degli Istituti Superiori in vari livelli di partecipazione.

Nello specifico, saranno gli stessi allievi universitari, precedentemente individuati durante la settimana universitaria e appositamente formati, a diventare Tutor degli studenti degli Istituti Superiori rendendoli protagonisti di un percorso formativo che implementa metodologie didattiche attive quali giochi di ruolo, lavori di gruppo e attività esperienziali, svolte in maniera sinergica con il sistema di protezione civile e il mondo scientifico/accademico

  

ORGANIZZAZIONE

 

L'organizzazione e la gestione dell'intero progetto è a carico di LARES Italia e delle sue articolazioni regionali. LARES è iscritta all'Elenco centrale delle Organizzazioni di volontariato del Dipartimento della Protezione Civile - Presidenza del Consiglio dei Ministri. La struttura organizzativa metterà a disposizione personale adeguatamente formato e competente in particolare sulle tematiche di protezione civile.

  

LA RETE DELLE REALTÀ COINVOLTE

 

  • - Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Protezione Civile
  • - ANCI, Associazione Nazionale dei Comuni Italiani
  • - INGV Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia
  • - CNR-IRPI Centro Nazionale Ricerche - Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica

 

Rete delle Università

  • - Università di Firenze – Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale
  • - Università di Perugia – Dipartimento di Fisica e Geologia
  • - Politecnico di Milano - Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale
  • - Università di Sassari – Dipartimento di Giurisprudenza
  • - Università di Verona – Dipartimento di Scienze Giuridiche

 

Ognuna di queste istituzioni accademiche potrà coinvolgere nella seconda fase del progetto gli Istituti di istruzione secondaria superiore del proprio territorio.